Danimarca: rimandato l’inizio dei controlli alle frontiere

I controlli al confine tra Germania e Danimarca inizieranno una settimana più tardi rispetto a quanto programmato, a causa del mancato via libera da parte della commissione tasse.

Il governo della Danimarca ha rimandato di qualche settimana l’inizio nuovi controlli alle frontiere, al centro di molte polemiche nelle ultime settimane.Il portavoce del Ministero delle Finanze danese, Peter Høyer, ha motivato la decisione davanti all’agenzia di stampa dpa dicendo che la commisione tasse del Parlamento di Copenhagen non ha ancora dato il proprio via libera.

Tutto ciò non ha niente a che fare con le forti critiche dall’estero, che, più o meno intenzionalmente, si basano su degli equivoci. A metà maggio il governo di minoranza del Presidente Lars Løkke Rasmussen si è messo d’accordo con i populisti di destra del DVP per il ripristino dei controlli doganieri permanenti nei varchi di confine verso la Germania e la Svezia. Il tutto avrebbe dovuto avere inizio, secondo le dichiarazioni del Ministro delle Finanze Claus Hjort Frederiksen, entro tre settimane.

La Commisione europea, tra gli altri, ha posto seri dubbi sulla legittimità dei controlli pianificati. La scorsa settimana, il parlamento dello Schleswig-Holstein (Land tedesco confinante con la Danimarca) ha chiesto unanimemente al governo danese di riconsiderare i suoi progetti.

Il Ministro delle Tasse Peter Christensen ha detto martedì al giornale danese in lingua tedesca “Der Nordschleswiger”: “il 99% dei guidatori attraverseranno i varchi di confine senza problemi. Dovranno solo alzare un po’ il piede dall’acceleratore. La Germania, come anche altri 7 paesi dell’Unione Europea, pratica già ora il tipo di controlli che la Danimarca vuole applicare. Vogliamo rispettare gli accordi di Schengen e garantire la mobilità dei cittadini dell’UE”, ha detto ancora Christensen- Si inizierà “nei giorni successivi al cinque giugno”.

A partire dalla scorsa settimana, sui media danesi continuano le lamentele del settore turistico riguardo al possibile calo di turisti tedeschi a causa dei nuovi controlli. “Stiamo assistendo ad un’ondata di disdette in grande stile per ragioni politiche, ha detto Niels Svendsen, responsabile-vendite dell’agenzie di case-vacanza “Dansommer”, al giornale “Politiken”.

Il governo a Copenhagen giustifica la sua iniziativa con l’obiettivo di ostacolare il traffico di droga e di armi così come l’ingresso di criminali e di profughi illegali. I critici vedono l’iniziativa come parte del peggioramento della politica verso gli stranieri che si registra da dieci anni, grazie alla quale la coalizione al governo ha avuto successo in tre elezioni.

I nuovi controlli alla frontiera danese:

  1. 150 milioni di corone (20 milioni di euro) per sistemi di controllo e di sorveglianza elettronica
  2. 120 milioni di corone (fino al 2015) per doganieri e poliziotti supplementari
  3. Edifici per ispezioni su un varco autostradale e su tre varchi stradali.
  4. Sorveglianza rafforzata presso i varchi meno importanti con squadre di controllo mobili.
  5. Sorveglianza rafforzata sui treni internazionali con squadre di controllo mobili.
  6. Costruzione di edifici per i controlli nei porti di Rødby, Gedser e Helsingør

Fonte: Hamburger Abendblatt (http://www.abendblatt.de/reise/article1909019/Start-der-Grenzkontrollen-nun-doch-verschoben.html)

Se l’articolo ti è piaciuto puoi votare questa notizia su Ok NOtizie. Clicca sul logo
(Comparirà una barra nella parte superiore dello schermo con cui votare la notizia. Grazie)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: