Il Governo irlandese potrebbe non pubblicare la lista dei preti condannati per abusi su minori

Lo Stato irlandese teme processi compromettenti in caso di pubblicazione integrale dei rapporti dell’arcidiocesi di Dublino.

Il governo potrebbe decidere di non pubblicare integralmente i nomi dei preti identificati nei rapporti della Commissione di Investigazione, anche nel caso in cui fossero condannati per abuso di minori.

Al contrario del precedente rapporto della Commissione Ryan sugli abusi nelle “industrial schools” [le scuole per orfani],  che, non senza controversie, aveva garantito l’anonimità a tutte le persone identificate, il prossimo rapporto conterrà i nomi dei preti che sono stati condannati per abusi.
Il rapporto ha esaminato un campione rappresentativo di 46 preti su 102 sospettati di abuso di minoti nella diocesi di Dublino tra il 1974 e il 2004.
Il ministro della giustizia Dermot Ahern seguirà però la sua volontà nel decidere se pubblicare i nomi di tutti gli identificati nel rapporto nella copia che pubblicherà.
Sia la commissione che il governo sono preoccupati dal fatto che fare i nomi dei singoli possa ostacolare ogni processo attuale o futuro.
Sembra quindi che la commissione stia considerando di escludere il nome di almeno un prete identificato per questa ragione, benché ancora non sia stata presa alcuna decisione.
Sembra che Ahern, che avrebbe dovuto ricevere una copia del rapporto questa settimana, non la riceverà prima dell’inizio della prossima settimana.
Questo perché la commissione sta aspettando le risposte finali da parte di diverse persone identificate nel rapporto, con una scandenza per la ricezione delle stesse fissata per la metà della prossima settimana.
Un portavoce di Ahern non sa dire se il rapporto, che, come anticipato dall’Arcivescovo Diarmuid Martin [a sinistra nella foto], “ci shockerà tutti”, verrà pubblicato.

“Il suo piano sarebbe di pubblicarlo il prima possibile e integralmente. Ma le difficoltà ci sono nel caso in cui esistano investigazioni criminali esistenti o potenziali”, ha detto aggiungendo che era “troppo presto” per dire se Ahern pubblicherà una versione redatta del rapporto che tenga conto di ogni attuale e possibile procedimento giudiziario futuro.

“Ovviamente se fosse qualcosa come il rapporto Ryan, potrebbe essere uno scenario da incubo”, dice. “Qualunque cosa verrà fatta sarà nel rispetto dei pareri giuridici, ma il suo istinto gli direbbe di pubblicarlo integralmente. Non vuole che rimanga chiuso in qualche armadio”.
Un portavoce della commissione ha detto che il rapporto è in uno stadio di “bozza” e probabilmente sarà presentato a Ahern la prossima settimana.

Mentre il rapporto identificherà i preti condannati per abuso, non farà i nomi delle vittime fino a quando non ci sarà una specifica richiesta.

“È possibile che il governo, avendo richiesto il rapporto, possa decidere di non fare i nomi di alcuni individui”, dice. “Lo manderemo al governo e poi lo pubblicheremo.”
John Downes

Fonte:
Sunday Tribune: http://www.tribune.ie/article/2009/jun/28/government-may-not-name-abusing-priests/

Se l’articolo ti è piaciuto puoi votare questa notizia su Ok NOtizie. Clicca sul logo
(Comparirà una barra nella parte superiore dello schermo con cui votare la notizia. Grazie)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: