Il Partito Pirata Svedese lotta per la libertà di informazione

Il Partito Pirata Svedese partecipaerà alle elezioni europee per combattere per la libertà di informazione. È solo uno dei partiti che sostengono che i privati cittadini dovrebbero poter scaricare libri e musica per il loro uso personale.

Regole restrittive su brevetti e copyright portano al controllo sui cittadini, ammonisce il Partito Pirata Svedese, che metterà in campo 20 candidati per le elezioni del Parlamento Europeo in estate.

“Se i politici vogliono impedire la condivisione di film, musica ed altre forme di cultura da parte dei privati cittadini, dovranno espandere costantemente la capacità di controllo – perché non appena le autorità fanno chiuedere un sito di condivisione, subito ne nasce un altro”, dice Christian Engström, principale candidato del partito.

Il controllo si è già spinto troppo oltre, avverte Engström. “C’è una legge in discussione in Svezia che è già in vigore in Danimarca. I proprietari dei diritti di un film, per esempio, possono richiedere il nome della persona che paga la connessione internet su cui venga rilevato il download o l’upload illegale di film”, dice Engström.

I pirati svedesi dicono che la battaglia per la libertà di informazione deve avvenire nell’Unione Europea perché “da qui proviene la maggio parte della legislazione in materia”.

Il partito non ha comunque intenzione di eliminare tutte le forme di diritti su libri, musica e film. La linea di demarcazione dovrebbe stare per l’uso commerciale e quello non commerciale.

“Le aziende dovrebbero farsi pagare i diritti da chi guadagna con le opere artistiche, ma i privati cittadini dovrebbero essere in grado di usufruire di libri e musica per il loro uso privato”, spiega Engström.

Il Partito Pirata intende anche agire nell’agenda politica nazionale svede, dove spera di essere il fatto decisivo nella formazione di un nuovo governo.

“Le questioni che sosteniamo, sfortunatamente non sono rappresentate – o lo sono in modo marginale – per effetto dell’ignoranza, e noi speriamo di riuscire a far entrare la legislazione svedese nel XXi secolo”, dice il partito nella sua home page.

Il Partito Pirata Svedese è stato fondato nel 2006 dal suo attuale presidente, Rickard Falkvinge. Alle prime elezioni nazionali a cui ha partecipato, il partito è stato il terzo sotto la soglia di sbarramento del 4%, con lo 0,63% dei voti.

La Svezia non è l’unico paese in cui i pirati hanno iniziato a fare scorrerie. Ci sono partiti pirata già costituiti – o in fase di costituzione – in altri 20 paesi. Il Partido Pirata Español è la versione spagnola. Piratenpartei Deutschland è quella tedesca mentre i pirati polacchi si chiamano Polska Partia Piratow. C’è anche il Partito Pirata Italiano che pubblica un suo mensile.

Le elezioni per il Parlamento Europeo si terranno nei 27 paesi membri tra il 4 e il 7 giugno 2009.

Fonte:
Der Spiegel: http://www.spiegel.de/international/europe/0,1518,613820,00.html
Wikipedia: Partito Pirata

Se l’articolo ti è piaciuto puoi votare questa notizia su Ok NOtizie. Clicca sul logo
(Comparirà una barra nella parte superiore dello schermo con cui votare la notizia. Grazie)

Annunci

2 Responses to Il Partito Pirata Svedese lotta per la libertà di informazione

  1. […] crescita, indicato come terzo più votato da un recente sondaggio, è il Partito Pirata, di cui abbiamo già parlato. I Pirati si battono per la libertà del file-sharing, la riduzione dei costi dei cd, […]

  2. […] crescita, indicato come terzo più votato da un recente sondaggio, è il Partito Pirata, di cui abbiamo già parlato. I Pirati si battono per la libertà del file-sharing, la riduzione dei costi dei cd, […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: