Nella mente degli automobilisti di Cipro

Con tutte le prove aneddotiche e i tanti stereotipi negativi che circondano i guidatori di Cipro, è impossibile negare che la brutta reputazione degli automobilisti cirpioti sia ben meritata.

Un incrocio di Larnaca, Cipro

Un incrocio di Larnaca, Cipro

Questo può essere provato dalle statistiche, chiare e non ambigue, rilevate ogni anno dal Dipartimento del Traffico Stradale, che testimoniano che i guidatori ciprioti hanno un tasso di incidenti più alto della media e sono propensi a tutta una serie di cattive condotte alla guida.
Le cattive condizioni della strada e i parcheggi limitati nei nostri centri cittadini contribuiscono al problema, ma quanta della cattiva guida può essere attribuita alla mentalità cipriota?

“I ciprioti hanno la tendenza a sentirsi potenti quando si mettono al volante di un’auto e mentre questo è di solito il segno di un complesso di superiorità, occasionalmente può originarsi da un complesso di inferiorità”, dice lo psicologo Antonios Raftis.

“Il fatto che sull’isola ci sia un numero sproporzionatamente grande di automobili di lusso e di grossa cilindrata indica che le auto sono per molte persone un’estensione della loro personalità percepita.”

Su un piccola isola come è Cipro con relativamente brevi distanze tra le città e strade pianeggianti non c’è un vero bisogno di macchine sportive potenti e di 4×4 che bevono gasolio; nonostante ciò, molte di queste possono essere viste in gran numero sulle strade ogni giorno.

“Guido una macchina potente e quindi mi sento potente” è il la mentalità che hanno molti guidatori ciprioti riguardo alla guida. [solo i ciprioti???]

Questa mentalità porta a infrangere le regole e può essere pericolosa perché rende i guidatori più temerari, con la volontà si assumersi rischi non necessari che il guidatore di un’auto più modesta non prenderebbe”, dice Raftis.

“Per esempio, non molto tempo fa ho fatto visita ad un amico che ha un negozio in città e uno dei suoi clienti si fermò davanti al negozio alla guida di una moto molto costosa e potente.”

Aveva un casco ma non lo teneva in testa, bensì sul manubrio.

Quando gli ho chiesto perché non indossasse il casco, rispose “Se portassi il casco, come farebbe la gente a sapere che guido questa moto?”, e questo atteggiamento si può applicare a una grande quota di motociclisti sulla nostra isola.

Il fascino che ci trasmettono le auto veloci e costose può risalire benissimo anche al fatto che fino a non molto tempo fa Cipro era una società sottosviluppata. Cipro è diventata più ricca in un periodo di tempo molto breve e per molte persone possedere un’automobile grande e costosa è diventato un simbolo del loro successo.

Nei paesi scandinavi, che hanno una reputazione eccellente per la regolazione del traffico, le automobili sono semplicemente un mezzo di trasporto che ti porta da A a B, e questa è una mentalità corretta”, dice Raftis.

I paesi che ottengono costantemente buoni standard di traffico hanno una grande quota di automobilisti difensivi che guidano attentamente.

La premessa base per una guida difensiva è che sulla strada niente deve essere dato per scontato.

Se hai il diritto di precedenza, non credere che tutti seguiranno le regole; non sempre è così. Rimani concentrato su ciò che ti circonda e assicurati che nessuno ti tagli la strada e sbuchi all’improvviso davanti a te.

Pensa sempre che gli altri guidatori faranno qualche errore e seguendo questa pratica migliorerai di molto la tua sicurezza sulla strada.

“Guidare con la mente significa migliorare costantemente attraverso campagne per educare il pubblico”, dice il funzionario dell’Ufficio Sicurezza Stradale Georgios Mili. In ogni modo non c’è spazio per l’autocompiacimento visto che ci sono diverse cattive abitudini alla guida che alcuni automobilisti trovano difficile scrollarsi di dosso.

Le due più grandi sfide che il Dipartimento Traffico Stradale deve affrontare nei centri cittadini sono la congestione del traffico e il numero limitato di parcheggi che devono fare i conti con un costante aumento del numero di automobili.

Anche se non possiamo generalizzare, Mili dice che è cosa comune per i guidatori ciprioti di tutte le età e genere infrangere le regole del traffico in qualche misura.

“Prima dell’invasione turca i veicoli sull’isola erano pochi in confronto a oggi e quindi i guidatori potevano prendersi più libertà sulla strada.

Siccome c’erano meno macchine sulle strade i guidatori riuscivano ad avere un approccio più rilassato alla guida e le infrazioni occasionali delle regole stradali non mettevano in pericolo gli altri automobilisti.”

Secondo Mili, dopo l’invasione c’è stato un improvviso aumento del numero di veicoli sulle strade nel sud che ha significato che i guidatori dovevano fare i conti con meno spazio sulla strada e alla loro prima voglia di sfide causata dalla congestione del traffico.

“Molti guidatori hanno semplicemente mantenuto la vecchia mentalità e non hanno cambiato le loro abitudini alla guida per adattarsi all’aumento del traffico e dei pericoli che da esso derivano.

I guidatori ciprioti hanno alcune difficoltà ad identificarsi con gli altri utenti della strada come i pedoni, i ciclisti e gli altri automobilisti.

Dal 1998 il Dipartimento per il Traffico Stradale combatte una campagna per rendere la guida più sicura per tutti gli utenti della strada e ci sono stati grandi miglioramenti” dice Mili.

Se tutto andrà bene le misure più severe nella regolazione del traffico combinate con gli sforzi per educare i guidatori renderanno le prossime generazioni di guidatori più sicure e più cortesi.

Mi aspetto tanti commenti tipo: “Eh e allora a Roma/Napoli/Milano/ecc… cosa dovremmo dire…”. Le stesse identiche cose.

Fonte:
Cyprus Weekly: http://www.cyprusweekly.com.cy/default.aspx?FrontPageNewsID=304_2

Se l’articolo ti è piaciuto puoi votare questa notizia su Ok NOtizie. Clicca sul logo
(Comparirà una barra nella parte superiore dello schermo con cui votare la notizia. Grazie)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: