Gli eurodeputati portoghesi guadagneranno il doppio

A partire dalle prossime elezioni europee, che in Portogallo si terrano il 7 giugno, gli eurodeputati passeranno a guadagnare uno stipendio unico. Nel caso dei portoghesi, l’aumento rappresenterà il raddoppio di quello che guadagnavano fino a ora. Da 3815 euro passano ai 7665 lordi. Questo compresi gli altri sussidi.

L’armonizzazione salariale nel Parlamento Europeo avvantaggia i nuovi candidati

Dopo le prossime elezioni europee del 7 giugno, con l’entrata in vigore del Nuovo Statuto del Deputato del Parlamento Europeo (PE), gli eurodeputati portoghesi riceveranno più del doppio del salario che ricevevano fino ad ora, nell’ambito dell’armonizzazione salariale tra tutti i deputati europei. Se fino ad oggi ricevevano 3815 euro, sborsati dal Portogallo e d’accordo con la tabella salariale dei deputati dell’Assemblea della Repubblica, i deputati portoghesi eletti per il PE riceveranno 7665 euro.

D’accordo con le altre regole in vigore, gli eurodeputati sono pagati dallo stato membro di origine e, di regola, secondo le tabelle salariali dei deputati dei parlamenti nazionali. In questo quadro, tra settecento e più deputati dell’assemblea comunitaria, persistono disparità salariali che vanno dai 900 euro dei deputati bulgari ai circa 12000 che guadagnano gli italiani, i meglio pagati di tutto il Parlamento Europeo.

“Questo Statuto pone fine alla violazione del principio di lavoro uguale per salario uguale”, dice la deputata Edite Estrela, capo della delegazione socialista al PE. Carlos Coelho, deputato social-democratico nel PE, concorda con l’armonizzazione tra i deputati dei 27, visto che “esisteva un disuguaglianza” tra i membri del PE. Al contrario, Ilda Figueiredo, capo dei comunisti nel PE, avverte che il salario unico “non tiene conto delle realtà dei vari paesi”. La deputata del PCP considera ingiustificabile che “gli eurodeputati guadagnino più dei deputati del loro paese”, come nel caso del Portogallo. Al contrario, per Edite Estrela “è giusto che un eurodeputato guadagni di più” di un deputato dell’Assemblea portoghese, inoltre l’armonizzazione esiste anche nei salari dei commissari europei.

In conseguenza del nuovo statuto, e calcolati le ritenute a cui saranno sottoposti i salari, i parlamentari portoghesi guadagneranno, al netto, 5963 euro quando, fino ad ora ricevevano 2525 euro netti al mese.

Oltre alla remunerazione propriamente detta, il PE manterrà alcune delle regole attuali all’interno di quelle che entreranno in vigore da giugno, tra cui il cosiddetto “sussidio di presenza” per i deputati. Questo sussidio, del valore attuale di 287 euro al giorno, è dovuta ai deputati “per ogni giorno di presenza alle riunioni ufficiali degli organi del Parlamento di cui il deputato fa parte e che si realizzano all’interno dell’UE”, si legge nel regolamento disponibile nel sito internet del PE. A questa somma se ne aggiungerà un’altra, di 143 euro, nel caso in cui la presenza succeda fuori dall’UE

Il Parlamento Europeo scommette sulla trasparenza

Il nuovo regime vede inoltre mutare le regole sul rimborso delle spese per viaggi, uno dei due pilastri più contestati parlando di sussidi ai parlamentari. Per i tre deputati sentiti da Diàrio de Notìcias, il nuovo regime “è più trasparente”, visto che i mebri del PE dovranno presentare le prove delle spese di viaggio (le ricevute di acquisto di biglietti aerei o ferroviari) per essere rimborsati nell’esatta somma che spendono.

Fino ad oggi, il regime prevedeva solo che il deputato provasse di aver fatto il viaggio per ricevere un montante fisso, calcolato in base a tre fattori: il valore di una tariffa flessibile per un dato viaggio, una somma per lo spostamento fino alla stazione o all’aeroporto e, infine, in base alla distanza percorsa. Edite Estrelle spiega che le nuove regole impediscono situazioni di “approfittamento inaccettabile”, visto che il sistema permetteva che, potenzialmente, i deputati riuscissero ad ottenre denaro che nella realtà non avevano speso.

Chissà cosa si inventeranno gli europarlamentari italiani per recuperare quei 5000 euro che l’Europa ha tagliato dal loro stipendio.

Fonte:
Diàrio de Notìcias: http://dn.sapo.pt/2009/03/05/nacional/eurodeputados_portugueses_passam_a_g.html

Se l’articolo ti è piaciuto puoi votare questa notizia su Ok NOtizie. Clicca sul logo

(Comparirà una barra nella parte superiore dello schermo con cui votare la notizia. Grazie)

Annunci

3 Responses to Gli eurodeputati portoghesi guadagneranno il doppio

  1. […] altri Stati Membri, però almeno c’e’ una consolazione: dalla prossima legislatura tutti gli europarlamentari avranno lo stesso stipendio, i portoghesi festeggiano il raddoppio, mentre per gli italiani, sarà una bella […]

  2. […] altri Stati Membri, però almeno c’e’ una consolazione: dalla prossima legislatura tutti gli europarlamentari avranno lo stesso stipendio, i portoghesi festeggiano il raddoppio, mentre per gli italiani, sarà una bella […]

  3. […] altri Stati Membri, però almeno c’e’ una consolazione: dalla prossima legislatura tutti gli europarlamentari avranno lo stesso stipendio, i portoghesi festeggiano il raddoppio, mentre per gli italiani, sarà una bella […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: