L’UE chiede all’Austria di non essere più un paradiso per i ricchi

La Commissione Europea ha chiesto all’Austria un giro di vite sulla regolamentazione bancaria per rendere più difficile per gli stranieri ricchi il deposito di denaro in forma anonima sui conti della banche austriache.

Il Commissario Europeo per la Fiscalità e l’Unione Doganale Laszlo Kovacs ha effettuato oggi la richiesta anche verso Belgio e Lussemburgo, ma ha aggiunto che i residenti permanenti di questi stati della UE potranno tenere ancora conti segreti.

Kovacs ha detto: “Si può definire il primo passo verso la fine del segreto bancario, ma è ancora poco”.

La Commissione Europea ha proposto due suggerimenti per una migliore cooperazione tra le autorità fiscali nazionali nella lotta all’evasione fiscale:

  • una maggiore efficienza delle autorità fiscali nell’esazione dei tributi in modo che non sia più possibile citare il segreto bancario come scusa per rifiutare la cooperazione internazionale.
  • una maggiore cooperazione tra le autorità fiscali nell’imposizione di tasse in modo da renderle più simili nei vari stati membri.

Fonte:

Austrain Times: http://www.austriantimes.at/index.php?id=10932

AGGIORNAMENTO: l’Austria si oppone al progetto dell’UE contro l’evasione fiscale

Se l’articolo ti è piaciuto puoi votare questa notizia su Ok NOtizie. Clicca sul logo
(Comparirà una barra nella parte superiore dello schermo con cui votare la notizia. Grazie)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: