Tajani annuncia una nuova strategia per il trasporto marittimo europeo

Il commissario europeo ai trasporti Antonio Tajani ha lanciato delle proposte per una nuova strategia nel trasporto marittimo mercoledì scorso, in un momento in cui il settore fronteggia una dura concorrenza durante la crisi economica.

“La crisi finanziaria e il suo impatto sul settore del trasporto marittimo richiedono azioni decisive. Abbiamo bisogno di guardare avanti e dare risposte alle molte sfide che ci troviamo oggi davanti”, ha detto Tajani.

Secono le nuove proposte, dovrebbero essere adottate quest’anno delle nuove misure che semplifichino le procedure riguardanti le dogane e la pubblicazione di linee guida per accelerare il controllo su piante e animali.

L’80% del commercio mondiale avviene attualmente attraverso i mari, con l’Unione Europea che è il oiù grande esportatore e il secondo importatore a livello mondiale.

L’Atto Unico Europeo del 1986 tracciò la strada per il mercato unico in Europa, ma il settore marittimo lamenta ancora l’esistenza di barriere e di un’eccessiva burocrazia. Questo ha portato costi crescenti e ritardi, forzando i produttori ad optare per il trasporto via terra.

Le proposte sono state ben accolte dagli operatori del settore.

“Accogliamo le nuova strategia europea come un passo positivo verso un settore marittimo europe0,” dice Knud Pontopiddan, direttore esecutivo di A.P.Moller-Maersk, società madre di Maersk Line, l’attuale lieader mondiale nel trasporto di container.

“Ci fa piacere anche che la strategia rifletta le raccomandazioni che l’industria ha avanzato”, dice Pontopiddan, che è stato il relatore per un gruppo di esperti industriali ampiamente consultato dalla commissione durante la preparazione dei piani.

L’impennata dei prezzi delle materie prime e la crisi alimentare mondiale hanno rappresentato un periodo di boom per gli spedizionieri nel 2007 e all’inizio el 2008, quando hanno applicato prezzi record. Ma la crisi finanziaria e la successiva crisi economica ha messo il settore, che al momento impiega più di un milione e mezzo di persone in Europa, in una situazione si tensione.

Jan Fritz Hanse, vice.presidente esecutivo dell’associazione degli armatori danesi, rimane comunque ottimista: “Potremmo venirne fuori rafforzati,” ha detto in un’intervista, predicendo un’ulteriore consolidazione e nuove opportunità di crescita per quelle compagnie che sopravviveranno.

“In Europa, la concorrenza ci porta via tutte le energie,” dice, facendo notare che il Jones Act negli Stati Uniti, legge che limita la partecipazione delle compagnie straniere nel trasporto costiero, è stato frequentemente accusato di non incoraggiare la concorrenza a livello internazionale.

La commissione sottolinea anche l’importanza di rendere i lavori marittimi più attraenti per i giovani, migliorandone le prospettive di carriera.

In questo senso, vuole promuovere soluzioni più verdi nel trasporto marittimo, condizioni di lavoro più sicure per i marittimi e il bisogno di una cornice legislativa internazionale per gli spedizionieri, in modo che le compagnia operino secondo le stesse regole.

“La regolamentazione deve applicarsi su basi globali”, dice Hansen, suggerendo che l’Organizzazione Marittima Mondiale era l’organo giusto per questo compito, con l’appoggio della commissione.

La strategia proposta e i modi di implementarla saranno discusse in una conferenza europea di alto livello durante quest’anno.

Fonte:
EUobserver: http://euobserver.com/9/27453

Se l’articolo ti è piaciuto puoi votare questa notizia su Ok NOtizie. Clicca sul logo
(Comparirà una barra nella parte superiore dello schermo con cui votare la notizia. Grazie)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: