Stereotipi nazionali in mostra a Bruxelles

La Francia “in sciopero”, la Gran Bretagna cancellata dalla mappa europea e un castello di Dracula al posto della Romania; una nuova esibizione organizzata dalla presidenza ceca dell’UE a Bruxelles presenta i pregiudizi come arte.

“È la prima volta che una mostra della presidenza UE provoca un dibattito,” affermaa un entusiastia Jan Vytopil, responsabile degli eventi culturali durante la presidenza semetrale della Repubblica Ceca, iniziata il primo gennaio.

La reazione principale è stata la risata di dozzine di funzionari e giornalisti convenuti all’apertura dell’esibizione nel grande foyer del palazzo della presidenza UE a Bruxelles.

La Repubblica Ceca ha chiesto a un artista per ognuno dei 27 stati dell’Unione Europea di rappresentare stereotipi e pregiudizi sul proprio paese.

“Gli stereotipi sono barriere da demolire,” ha spiegato il ceco in un discorso. Il motto della presidenza ceca dell’Ue è infatti “Europa senza barriere”.

Nella mostra, intitolata “Entropa”, l’artista polacco Leszek Hirszenberg mostra il clero cattolico mentre alza la bandiera arcobaleno della comunità gay nello stile della famosa foto delle truppe americane che alzano la bandiera a stelle e strisce ad Iwo Jima durante la seconda guerra mondiale.

La mappa della Bulgaria è un gigantesco bagno “turco”. “Farà arrabbiare un sacco di gente, e questo è quello che voglio” dice l’artista bulgara Elena Jelebova nella sua nota d’accompagnamento, dove definisce la sua opera un “gesto punk”.

La mappa dei Paesi Bassi è raffigurata completamente allagata; solo i minareti delle moschee sono visibili.

L’Italia è trasformata in un enorme campo di calcio con i giocatori della nazionale che mantengono dei palloni a coprire le parti intime. L’artista Francesco Sempredoni parla di “un sistema auto-erotico di spettacolo sensazionale che non raggiunge mai il suo climax”.

La Gran Bretagna è staccata interamente dalla mappa dell’Unione Europea, con la spiegazione dell’artista Khalid Asadi che non getta molta luce nelle sue spiegazioni. “Questo miglioramento di esattezza significa che il setaccio individuale puù coprire il cosiddetto setaccio oggetivo”, viene detto all’osservatore.

Degne di nota, secondo me, la Danimarca costruita con mattoncini Lego; la Finlandia pavimentata con il parquet per la sauna; la Germania, la cui rete automobilistica assomiglia a una svastica;  l’Irlanda gigantesca cornamusa e la Svezia dentro una scatola di montaggio IKEA.

Fonte:

EU Business: http://www.eubusiness.com/news-eu/1231762622.42
Fotogallery: http://news.bbc.co.uk/1/hi/in_pictures/7827747.stm
File pdf della presidenza ceca con le spiegazioni delle opere: http://www.eu2009.cz/scripts/file.php?id=8282&down=yes

Se l’articolo ti è piaciuto puoi votare questa notizia su Ok NOtizie. Clicca sul logo
(Comparirà una barra nella parte superiore dello schermo con cui votare la notizia. Grazie)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: