Riforma della Politica Agricola dell’Unione Europea. Quote latte abolite nel 2015.

I ministri dell’agricoltura dell’Unione Europea hanno raggiunto, dopo una seduta durata tutta la notte di mercoledì, un accordo per riformare la Politica Agricola Comune (PAC) diminuendo i sussidi alla produzione e liberalizzando il mercato caseario. Maggiori sussidi saranno dedicati alla conservazione, riducendo i tradizionali incentivi alla produzione per i contadini. Le quote latte verranno inizialmente alzate, per poi essere eliminate. Si tratta della più grande riforma della PAC dal 2003. Le misure avranno effetto dal 2009 al 2013.

I critici avevano sempre attaccato i sussidi alla produzione (decuplicati con la riforma del 2003), accusati di colpire i prodotti agricoli dei paesi in via di sviluppo, distorcendo il mercato e garantendo prezzi alti ai contadini europei, facendo accumulare montagne di burro e laghi di vino. La politica agricola comune è la maggior voce di spesa del bilancio europeo (45%).

Tutti gli imprenditori agricoli che ricevono almeno 5.000 euro di sussidi dovranno investirne il 5% in progetti di sviluppo rurale entro il 2012, oltre al 5% che è già obbligatorio. In questo modo l’aiuto diretto crescerà al 10% del sussidio agricolo e non il 13% che voleva la Commissione Europea.

La riforma delle quote latte è stata a lungo una questione spinosa, con Francia e Germania molto preoccupate del progetto di eliminarle nel 2015. Palrando prima dell’accordo, il Ministro francese per l’agricoltura, Michel Barnier aveva dichiarato: “Sappiamo che, eliminando le quote latte, se ne produrrà di più, facendone abbassare il prezzo e facendo perdere tutti”.

Per attutire il colpo alla aziende casearie le quote latte saliranno dell’1% l’anno dal 2009, prima di essere eliminate nel 2015. L’Italia, che ha superato il limite delle sue quote latte, potrà aumentare pienamente le sue quote dal prossimo anno.

I governi europei co-finanziano sussidi ambientali per le aziende agricole con la Commissione Europea. Con i nuovi accordi, i contributi governativi scenderanno dal 50 al 25%, mentre i contributi per i paesi più poveri saranno tagliati del 10%.

Il Commissario per l’Agricoltura e lo sviluppo rurale, Marianne Fischer Boel ha dichiarato che: “la riforma della PAC serve a preparare i nostri agricoltori alla sfide dei prossimi anni, come il cambiamento climatico, e a renderli liberi di seguire i segnali del mercato. Trasferire più fondi nello sviluppo rurale, ci dà la chance di trovare soluzioni su misura per specifici problemi regionali” Tra le sfide rurali elencate dalla Commissione figurano: la migliore gestione delle acque, la protezione della biodiversità e la produzione di energia verde.

Un’ulteriore riforma è prevista per il 2013 e non c’è dubbio che la direzione di viaggio è verso il libero mercato, lontano dai sussidi.

AGGIORNAMENTO: Cosa c’è dietro il conflitto tra Bruxelles e i produttori di latte

Fonte:
BBC: http://news.bbc.co.uk/2/hi/europe/7739090.stm

Se l’articolo ti è piaciuto puoi votare questa notizia su Ok NOtizie. Clicca sul logo
(Comparirà una barra nella parte superiore dello schermo con cui votare la notizia. Grazie)

Annunci

3 Responses to Riforma della Politica Agricola dell’Unione Europea. Quote latte abolite nel 2015.

  1. […] qui al 2015, in quanto secondo loro la sovrapproduzione è all’origine del crollo dei prezzi [ne abbiamo parlato in questo articolo]. A gennaio 2008, mille litri di latte valevano 378 euro; a gennaio 2009, 325 euro. Oggi, una […]

  2. […] qui al 2015, in quanto secondo loro la sovrapproduzione è all’origine del crollo dei prezzi [ne abbiamo parlato in questo articolo]. A gennaio 2008, mille litri di latte valevano 378 euro; a gennaio 2009, 325 euro. Oggi, una […]

  3. […] qui al 2015, in quanto secondo loro la sovrapproduzione è all’origine del crollo dei prezzi [ne abbiamo parlato in questo articolo]. A gennaio 2008, mille litri di latte valevano 378 euro; a gennaio 2009, 325 euro. Oggi, una […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: